Offlineimap – Mirror imap di un account email

Offlineimap, perchè ho pensato di usarlo per il backup locale del mio account imap.

Negli anni passati mi sono sempre curato di gestire personalmente il server di posta del mio dominio, dal servizio POP3, IMAP, SMTP e WEBAMIL, ma a seguito dei cambiamenti avvenuti nella mia vita ho preferito demandare tutto all’esterno, direttamente su un provider. 

offlineimap

offlineimap

Silenzio e niente led lampengianti non fanno bene ad un sysadmin, quindi non ho resistito per tanto tempo, anche se la moglie non è stata molto d’accordo, ed ho acquistato un raspberry pi B….e quindi si inizia.

Acquistato il piccolo pc, customizzata l’installazione minidian, ho inizializzato il sistema, dotandolo di due box esterni, uno da 2.5″ con disco ssd da 60Gb, ed un da 3.5″ con disco da 2TB a testine.

l’ssd è diventato la /home della mia installazione base, mentre il disco è la mia /mnt/STORAGE dove archiviare i miei dati e backup.

Ma non divaghiamo, e concentriamo sull’ account di posta!

Inizialmente avevo pensato a ripristinare la mia tipologia di server domestico con Dovecot/Postfix/Spamassassin (o Mailscanner)/Clamv ( o sophos) / RoundCube, ma il poverino del raspberry non sembro apprezzare…quindi dovevo trovare una soluzione che fosse flessibile e mi garantisse un backup per non perdere tutta la mia posta.

Ecco quindi la soluzione: offlineimap + mutt

La soluzione si è prestata subito snella, flessibile e di facile implementazione, garantendo un backup rispetto al mio provider, oltre a non intasare il povero raspberry. Quindi la mia posta sarebbe rimasta sul mio provider, niente filtro antispam in locale, niente problemi di PTR, DNS, Porta Mapping o altro, soluzione indolore!

Installazione molto indolore, un semplice

una volta installato creiamo un piccolo file di configurazione chiamato .offlineimaprc e ubicato nella nostra $HOME e che contiene tutte le informazione per collegarsi al nostro account imap e syncare la casella in locale

Adesso basta eseguire da command line il comando

e vedremo iniziare il sync dell’account in locale, la prima volta sarà molto lento.

Una volta finito, per allinea gli account basta rilanciare il comando. Ma per effettuare un sync automatico ogni ora è meglio schedulare il tutto con crontab, quindi:

adesso il nostro raspberry ogni ora effettuare un sync automatico del nostro account imap in maniera bidirezionale tra il server remoto e quello locale.

Adesso abbiamo il nostro backup automatico, o meglio il nostro mirror locale dell’account di posta gestita dal nostro provider.

Progetto Ufficiale offlineimap -> Home Page

Curioso e con tanta voglia di sapere, fui attratto dal mondo dell'informatica, in cui mi ci buttai a capofitto. Dal 2005, ho fatto della mia passione principale, il Networking associato al mondo dei sistemi in ambiente Gnu/Linux, il mio lavoro quotidiano.

Comments are closed.