[Appunti] Server DNS – Descrizione

Un Domain Name System o comunemente chiamato DNS, è un servizio che si occupa di risolvere i nomi di dominio in un indirizzo IP.

Possiamo considerare il DNS come un database che contiene l’insieme di corrispondenze NOME DOMINIO / IP.

Cosa fa?

Un DNS può contenere uno o più domini che vengono chiamate zone, queste zone raccolgono le informazioni di un determinato dominio, con le corrispondenze di tutti i nomi / ip associati.

Come si può ben intuire un DNS non può contenere tutte le zone di tutti i nomi a dominio esistenti e relativi indirizzi ip associati, quindi si usa un sistema gerarchico per cui quando un DNS server non conosce una determinata zona, lo domanda ad un altro server e così via fino a trovare la corrispondenza.

I Root NameServer

Esistono 13 DNS Server denominati “Root NameServers”, che si trovano al”apice di tutti i dns server ed ognuno di esso è una copia dell’altro. Vengono identificati in secondo questa tabella e vengono gestiti da diverse istituzioni.

Lettera del DNS root serverIndirizzo IPv4Indirizzo IPv6Gestore
A198.41.0.42001:503:ba3e::2:30VeriSign
B192.228.79.2012001:478:65::53USC-ISI
C192.33.4.122001:500:2::cCogent Communications
D199.7.91.132001:500:2d::dUniversity of Maryland
E192.203.230.10 NASA
F192.5.5.2412001:500:2f::fISC
G192.112.36.4 U.S. DoD NIC
H128.63.2.532001:500:1::803f:235US Army Research Lab
I192.36.148.172001:7FE::53Autonomica
J192.58.128.302001:503:c27::2:30VeriSign
K193.0.14.1292001:7fd::1RIPE NCC
L199.7.83.422001:500:3::42ICANN
M202.12.27.332001:dc3::35WIDE Project

come dicevamo ognuno di questi root server, detiene una copia identica delle zone di root che corrispondono a i dns server che gestiscono le TLD per un determinato nome a dominio, per esempio le gTLD (.com, .net, .org, etc), ccTLD (.it, .es, .eu, etc), etc.

Ogni modifica ai root server viene autorizzata e verificata da IANA.

Quando viene effettuata una richiesta per la risoluzione di un determinato nome a dominio, i root nameserver si occuperanno solo di individuare a quale altro DNS Server si deve demandare la richiesta, basandosi solo sulla parte TLD. Sarà compito di quest’ultimi a sua volta trovare il dns che detiene la zona cercata.

Record DNS

Esaminiamo nel dettaglio com’è formata una zona, e quali tipi di RECORD può contenere. I record permettono di distinguere le risorse all’interno della zona.

I Record possono essere:

TipoDescrizione
SOAStart of Authority
NSName Server
AIPv4 address
AAAAIPv6 address
CNAMECanonical Name (i.e. Alias)
MXMail Exchanger
PTRPointer (for reverse DNS)

NS – Name Server, indica la lista dei server autoritativi per la zona

A Record, indica l’indirizzo IPv4 associato ad un determinato host o dominio

AAAA Record, indica l’indirizzo IPv6 associato ad un determinato host o dominio

CNAME Record, server a creare un alias per un record già esistente

MX – Mail Exchanger, identifica l’host che riceve le email per il domino, e viene associato con un numero che ne indica la priorità di scelta (valore basso = alta priorità).

SOA Record, definisce l’inizio di una zona ed è un parametro importantissimo. Lo si trova all’inizio di ogni zona e include un numero seriale, che viene incrementato ogni volta che la zona viene modificata, permettendo così agli altri server DNS di essere informati che è necessario aggiornare rispettivamente quella zona.

Curioso e con tanta voglia di sapere, fui attratto dal mondo dell'informatica, in cui mi ci buttai a capofitto. Dal 2005, ho fatto della mia passione principale, il Networking associato al mondo dei sistemi in ambiente Gnu/Linux, il mio lavoro quotidiano.